Obiettivi

La Fondazione ha lo scopo di promuovere la lingua e la cultura italiana in tutte le loro forme. Le sue attività si rivolgono ad un pubblico variegato per età, interessi e lingua, con l’obiettivo di contribuire all’elevazione morale degli individui, facendo apprezzare la ricchezza del patrimonio culturale italiano.

A questo fine la Fondazione promuove attività e progetti non circoscritti al solo Vallese né alla sola Svizzera. Inoltre la Fondazione è impegnata nella conservazione e nella valorizzazione della sua sede, la Villa les Pâquerettes, a Sion, nel Canton Vallese, in Svizzera. Coniugando quest’obiettivo con l’impegno in ambito sociale (che fu caro alla fondatrice, Marguerite Stoeckli), dal novembre 2018 la Villa ospita anche alcune famiglie monoparentali accompagnate dall’Associazione La Maisonnée, che sostiene madri in difficoltà.

 

La fondatrice

Marguerite Stoeckli (5 gennaio 1929 - 1 novembre 2017) è nata in una famiglia agiata e colta. Cresciuta nel bilinguismo, in casa parlava sia il francese che il tedesco. Ha conseguito il diploma di maturità all'Ecole supérieure de commerce de jeunes filles, di Sion, in Vallese. Nel 1953 è stata ammessa alla Facoltà di scienze economiche e sociali dell'Università di Ginevra. Nel 1980 è stata nominata chef de section al Servizio cantonale della salute pubblica. Marguerite è stata la prima donna ad accedere ad una funzione di tale responsabilità in Vallese.

Donna indipendente, ha coltivato l'arte dei rapporti umani, studiando e perfezionando la conoscenza della lingua inglese e, soprattutto, della lingua italiana. Ha ottenuto il diploma per l'insegnamento dell'italiano all'estero dall'Università per stranieri di Perugia, che nel 2016 le ha conferito un titolo di benemerenza, consegnatole, per mano del Rettore, nella sua città, Sion.

Si è dedicata con passione alla riflessione sui valori essenziali per l'essere umano e si è impegnata in diverse associazioni culturali e scientifiche. La sua vita è stata illuminata dall'amore entusiasta e contagioso per la bellezza, in tutti i suoi aspetti: la natura, la pittura, la musica, la letteratura, la filosofia, la teologia. Quest'amore è la più bella eredità che ci ha trasmesso, attraverso la Fondazione Margherita, prezioso fiore del suo giardino.

(Danielle Allet)

 

Aree d'intervento

La Fondazione organizza e sostiene attività e progetti nelle seguenti aree:

  • Attività culturali
  • Didattica e Formazione
  • Valorizzazione beni culturali e ambientali
  • Promozione sociale
 

Organi e statuto

 

Matteo Pedroni

Presidente

 

Annalisa Izzo

Vicepresidente
Organizzazione e
programmazione eventi

 

Giovanni Capecchi

Consiglio di Fondazione

 

Pierre Gauye

Consiglio di Fondazione

 

Chi siamo

Giovanni Capecchi: docente di letteratura italiana all’Università per Stranieri di Perugia.

Pierre Gauye: notaio e giurista per l'Etat du Valais.

Annalisa Izzo: docente di francese presso la Pepperdine University.

Matteo Pedroni: docente di letteratura italiana all’Università di Losanna.

 

Membri emeriti

Danielle Allet: giornalista.

Emanuele Cutinelli Rendina: docente di letteratura italiana all'Università di Strasburgo.


 
fondazione-margherita.ch

Fondazione Margherita

Villa Les Pâquerettes, Rue du Pré Fleuri 15
1950 Sion